sabato 17 giugno 2017

Aliya, bimba di 4 anni, è stata torturata e uccisa dalla compagna del padre

Bimba di 4 anni torturata e uccisa dalla compagna del padre: condannata all'ergastolo

COMMENTA

Sabato 17 Giugno 2017, 10:57
Un delitto atroce, lento e premeditato ai danni di una vittima innocente, quello che si è consumato a Toledo, cittadina dell'Ohio, negli Stati Uniti. La piccola Aaliyah Smith, di 4 anni, è morta dopo mille sofferenze dopo essere stata torturata dalla giovane compagna del padre, la 25enne Bridgette White. 
La storia, che ha rapidamente oltrepassato i confini nazionali per l'efferatezza del crimine, è raccontata anche dal Sun. Bridgette, che da tempo frequentava il 52enne Tyrone Hooks, di tanto in tanto badava alla piccola Aaliyah quando questa veniva a stare col papà ma quest'ultimo era impegnato al lavoro. Il rapporto tra Bridgette e la bimba, tuttavia, non era dei migliori. Gli inquirenti hanno scoperto infatti una conversazione tra la ragazza e il papà di Aaliyah, in cui Bridgette insultava e minacciava la bambina: «Questa piccola p...a deve cambiare atteggiamento o la ucciderò, sono serissima».    Il corpo di Aaliyah presentava segni inequivocabili di violenza, dai lividi alle bruciature provocate da sigarette accese e altri oggetti incandescenti, ma non solo. Tracce di capelli e del dna della bimba sono state rinvenute in una gabbia per cani e l'autopsia ha rivelato che nell'organismo della piccola vi erano residui di cocaina ed eroina. Bridgette White è stata condannata all'ergastolo per il delitto,
mentre il papà della bimba è stato indagato con l'accusa di aver permesso gli abusi sfociati in un infanticidio senza alcuna pietà.

Scrivi un Commento è importante!!Grazie
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Archivio Completo