giovedì 1 giugno 2017

Addio Giovanni Paddeu, volontario della protezione civile di 47 anni: aveva salvato la vita a un giovane

L’ultimo saluto a Giovanni Paddeu 

Volontario della protezione civile, aveva salvato la vita a un giovane

  OLBIA. Una malattia improvvisa e implacabile ha stroncato Giovanni Paddeu, 47enne volontario dell’associazione di protezione civile Forza Paris, conosciutissimo in città, soprattutto a Porto Rotondo e a Rudalza, dove abitava. I funerali si sono svolti ieri: un lungo corteo ha accompagnato il feretro dal cimitero comunale di via Roma alla chiesetta di Rudalza, dove il parroco don Roberto Spano ha celebrato le esequie da don Roberto Spano.
Una vita tranquilla quella di Giovanni Paddeu che nel settembre del 2010, durante la festa per Padre Pio, protettore di tutte le associazioni di protezione civile, aveva ricevuto dall’allora sindaco Gianni Giovannelli un encomio solenne per aver salvato qualche mese prima un giovane di Novara rimasto intrappolato per 36 ore nella sua auto in seguito a un incidente stradale. Una prova di generosità che testimonia il coraggio e il grande cuore del giovane che proprio nel volontariato e nella protezione civile aveva trovato la sua seconda casa.
Il salvataggio del giovane avvenne nell’aprile del 2010 vicino a casa sua, a Rudalza. Giovanni Paddeu percorrendo la strada aveva notato un’auto seminascosta dalla vegetazione. Era chiaramente la conseguenza di un incidente stradale e quando si era avvicinato ai cespugli aveva visto al suo interno una persona a testa in giù, quasi priva di vita. Giovanni Paddeu aveva immeditamente lanciato l’allarme e richiesto l’intervento dei soccorsi che arrivarono in pochi minuti salvando da morte certa la giovane vittima dell’incidente, Daniele Monteleone, un parrucchiere di 37 anni.
Scrivi un Commento è importante!!Grazie
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Archivio Completo