martedì 30 aprile 2013

Rosario Renna, 52 anni, di Nicolosi muore

CATANIA 30 APRILE 2013 Incidente mortale stasera alla periferia di Catania, nella zona di San Giuseppe La Rena, dove una “Smart”

Mirandola, in via Tagliate donna in biciletta di 87 anni è stata travolta

Modena, 30 aprile 2013 - Ancora un'altra vittima sulle strade. Un incidente mortale è avvenuto questa mattina a Mirandola, in via Tagliate.

Luigi Malescio, e' morto ad Acquaformosa in un incidente stradale

ACQUAFORMOSA (COSENZA), 30 APRILE 2013 - Un agricoltore di 42 anni, Luigi Malescio, e' morto ad Acquaformosa in un incidente stradale.

Morto l'ex questore Faraoni

Torino 30 aprile 2013 Era ricoverato da più di dieci giorni al Mauriziano Aldo Faraoni, morto questa notte all'eta di 65 anni. Ma lo sapevano solo gli amici più intimi. Gigi La Sala che con lui e Piero Sassi ha condiviso gli anni ruggenti della Squadra della Mobile era tra questi e dice: "Aldo era fatto così, timido e riservato quanto coraggioso e generoso".

Folle ai funerale di Lorenzo Zuccarini, il ragazzo di 19 anni morto in un incidente stradale in via per Puianello

PAVULLO NEL FRIGNANO (Modena) - Sarà celebrato l'1 maggio alle 15 nella chiesa di Benedello di Pavullo il funerale di Lorenzo Zuccarini, il ragazzo di 19 anni morto nelle prime

Un operaio è morto nel crollo del solaio di uno stabile vicino a Roma, nel comune di Velletri

ROMA 30 Aprile 2013 Un operaio è morto nel crollo del solaio di uno stabile vicino a Roma, nel comune di Velletri. Questo per ora il bilancio provvisorio dell'incidente. I vigili del fuoco stanno cercando sotto

Tiziano Della Ratta è rimasto al suolo dopo una scarica di proiettili

Maddaloni 30 aprile 2013 "Sei morto da eroe". Così scrivono amici e parenti al carabiniere ucciso durante il conflitto a fuoco di sabato pomeriggio a Maddaloni. Tiziano Della Ratta è rimasto al suolo dopo una scarica di proiettili fatta esplodere dal commando di rapinatori. Tutti giovani, già pronti ad uccidere.

Simon Pritchard, un parrucchiere di 35 anni si è ucciso cinque giorni dopo la nascita delle figlie gemelle.

 
LONDRA - Si uccide per paura di non poter mantenere le sue gemelline dopo la fine della relazione con la compagna.

lunedì 29 aprile 2013

Sailendra Nath Roy, un indiano detentore di un primato Guinness è morto nello Stato orientale del West Bengal

NEW DHELI - Sailendra Nath Roy, un indiano detentore di un primato Guinness è morto ieri nello Stato orientale del West Bengal probabilmente stroncato da un infarto mentre

Pavona (Albano) incidente stradale in via Latina: muore ragazzo di 17 anni


Pavona (Albano) incidente stradale in via Latina: muore ragazzo di 17 anni
Albano Laziale 29 Aprile 2013  Uno schianto nel cuore della notte. Così ha perso la vita un 17enne residente a Pavona dopo un terribile incidente che si è verificato poco dopo la mezzanotte su via Latina nel comune di Albano Laziale ai Castelli Romani.

Folla al funerale di Fabio Vida avrebbe compiuto 28 anni tra due settimane.

BOZZOLO 28 Aprile 2013 E' una tragedia che colpisce nel profondo e lascia attoniti non solo gli abitanti di Cividale, dove il 27enne Fabio Vida viveva dal 2006, ma soprattutto Bozzolo dove il ragazzo era cresciuto e aveva tutti gli amici. Il giovane è deceduto domenica sera al

Antonio Perrone, medico di 52 anni, di Crotone, è morto in un incidente stradale avvenuto sulla statale 106

Crotone 29 aprile 2013 Stamattina, poco prima delle 6, in località Sovereto, nel territorio di Isola Capo Rizzuto (Crotone) si è verificato un tragico scontro tra due autovetture.
Nello schianto ha perso la vita Antonio Perrone di

FIGLI SOTTO LA DOCCIA, LEI SI ADDORMENTA:QUANDO SI SVEGLIA LI TROVA MORTI

SYDNEY - Una mamma di 22 anni mette i figli sotto la doccia, va nella stanza accanto per prendere l'occorente per lavarli e si addormenta. Si risveglia dopo dieci ore e trova i due piccini, dieci mesi e due anni, morti.
La vicenda è avvenuta in

Capo d’Orlando: E’ morto l’imprenditore Enrico Caruso, colui che ha cambiato la “movida” orlandina

Si trovava ricoverato in ospedale, a causa di una forma diabetica, che ha ingenerato una crisi risultata letale. Per questo motivo è scomparso la notte scorsa a 57 anni l’imprenditore di Capo d’Orlando Enrico Caruso.Dal nulla Enrico Caruso, nella seconda metà degli anni ’90 in particolare, aveva

Milazzo. Muore neonato dopo la nascita, indaga la Procura

Un neonato è morto dopo poche ore di vita all'ospedale di Milazzo. Dopo un parto travagliato il piccolo Ryan è stato intubato, ma le operazioni dei sanitari si sono rivelate vane. La donna durante il parto aveva chiesto di essere sottoposta al taglio cesareo, ma i medici hanno proseguito con il parto naturale.

Sulla vicenda indaga la Procura della Repubblica di Barcelona Pozzo di Gotto. Dopo la morte del piccolo, il padre ha sporto denuncia presso i Carabinieri della Stazione di Milazzo ed il sostituto procuratore Giorgio Nicola ha disposto che il corpo del bimbo rimanesse presso la sala mortuaria in attesa dell'esame autoptico, per stabilire l'esatta causa del decesso, ed il sequestro delle cartelle cliniche. La donna, durante la gravidanza, era stata assistita da un ginecologo che presta servizio presso il nosocomio milazzese. Tutto sembrava procedere per il meglio e si attendeva soltanto il lieto evento. Venerdì scorso intorno alle 19,30 è iniziato il travaglio ed il bimbo è venuto alla luce alle 21. Il padre, che ha assistito al parto, è stato fatto uscire dalla sala medica ed è iniziato un via vai di medici che hanno fatto di tutto per salvare il piccolo, senza riuscirci.
Fonte:http://radiostereosantagata.blogspot.it/2013/04/milazzo-muore-neonato-dopo-la-nascita.html#more

Autore: the-warriors

Ferdinand Klanjscek,cadavere trovato nelle scorse settimane a Stara Gora (Slovenia),

GORIZIA 29 aprile 2013 Il cadavere trovato nelle scorse settimane a Stara Gora (Slovenia), a pochi chilometri dal confine italiano, è di Ferdinand Klanjscek,

L.Z., di Pavullo (Modena), è morto la scorsa notte in un incidente stradale in via per Puianello

 
MODENZA 29 aprile 2013 Un ragazzo di 19 anni, L.Z., di Pavullo (Modena), è morto la scorsa notte in un incidente stradale in via per Puianello, a Levizzano di Castelvetro (Modena).
Era da poco passata mezzanotte quando il giovane si è schiantato, mentre era alla guida di una Peugeot 205, contro una quercia. Il 19enne ha perso il controllo dell'auto per cause in corso di accertamento da parte dei carabinieri. Sul posto anche il personale del 118 e i vigili del fuoco.
Per il ragazzo, però, non c'era più nulla da fare. È morto sul colpo.

Francesco Santangelo, 25 anni, Antonio Saitta 28 anni e Giovanni Santangelo, 36 anni sono morti in un terribile incidente nel Catanese

CATANIA. 29 Aprile 2013 Tre vittime della strada questo pomeriggio nel Catanese per il violento impatto tra due moto di grossa cilindrata, forse nel corso di una improvvisata gara di velocità.  L’incidente è

Addio Ugo Porcari, 34 anni, il centauro era ricoverato in prognosi riservata nel reparto di rianimazione dell’ospedale Civico dopo un terribile incidente

PALERMO.29 Aprile 2013  Non ce l'ha fatta Ugo Porcari, 34 anni, il centauro ricoverato in prognosi riservata nel reparto di rianimazione dell’ospedale Civico dopo un terribile incidente avvenuto nella

SCONTRO TRA DUE MOTO:MORTI TRE RAGAZZI DI 25, 29 E 37 ANNI

CATANIA 29 Aprile 2013 La polizia muncipale di Adrano, nel catanese, sta ancora indagando per stabilire la dinamica dello scontro avvenuto ieri pomeriggio tra due motociclette di grossa cilindrata nel

16enne romano la vittima dell'incidente stradale avvenuto questa notte ad Albano."L'AMICO ERA DROGATO" 21enne di Castel Gandolfo, uscito praticamente illeso dalle schianto

ROMA 29 Aprile 2013 Ancora una giovane vittima della strada. È un 16enne romano la vittima dell'incidente stradale avvenuto questa notte ad Albano. Il ragazzo era a bordo di una Suzuki 1000 guidata da un

David Nyarwaya, il giovane escursionista disperso sabato, nella zona di Bobbio "PARTECIPAVA AD UN CORSO DI SOPRAVVIVENZA"

PIACENZA 29 Aprile 2013 É stato ritrovato cadavere David Nyarwaya, il giovane escursionista disperso sabato, nella zona di Bobbio, sull'Appennino piacentino affogando nel fiume Trebbia. David si

Arianna Nunziata 10 anni è morta nel napoletano durante il rinfresco della sua prima comunione soffocando con un boccone di mozzarella.

NAPOLI 20 Aprile 2013 Morta a soli 10 anni nel giorno più bello della sua vita. Arianna Nunziata è morta nel napoletano durante il rinfresco della sua prima comunione soffocando con un boccone di

domenica 28 aprile 2013

Matteo Falcetta,di 33 anni e Lorenzo Piccini, 21enne muoino in un incidente stradale


 
Incidente stradale a Casenuove di Osimo: un morto e due feriti
Ancona 28 aprile 2013   E' salito a due morti il terribile bilancio dell’incidente stradale avvenuto la notte scorsa Strada Provinciale 3, tra Casenuove di Osimo e la frazione di San Paterniano,

Pietro Osti, pensionato di 82 anni, è morto cadendo dalla scala battendo violentemente la testa

 
ROVIGO - Voleva salire sulla copertura di casa per controllare alcune infiltrazioni, ma è caduto dalla scala battendo violentemente la testa e morendo sul colpo. Pietro Osti, pensionato di 82 anni, è morto così venerdì mattina verso le 10,15 sotto gli occhi di un

Emilio Greco 53 anni di San Giorgio Jonico morto in un incidente lungo la statale 172 e due feriti

TARANTO 28 Aprile 2013 E’ di un morto e due feriti il bilancio di un incidente che si è verificato questa mattina, intorno alle 12.50, lungo la statale 172. La vittima è

Addio Antonio Saitta 28 anni e Giovanni Santangelo, 36 anni, è morto carbonizzato a causa dell’esplosione della “Suzuki 1000” che guidava

CATANIA. 28 Aprile 2013 Due vittime della strada questo pomeriggio nel Catanese per il violento impatto tra moto di grossa cilindrata, forse nel corso di una improvvisata gara di

sabato 27 aprile 2013

E' morta Francesca Belotti, la 13 enne che era rimasta per alcuni minuti sott'acqua imprigionata nella sua canoa ribaltatasi nelle acque del fiume Oglio, a Palazzolo, nel Bresciano

 
BRESCIA 27 Aprile 2013 È morta nel pomeriggio agli Spedali Civili di Brescia Francesca Belotti, una tredicenne che ieri era rimasta per alcuni minuti sott'acqua imprigionata nella sua canoa ribaltatasi nelle

L'appuntato Tiziano Della Ratta, 35 anni, è stato ucciso da 2 rimasto ferito il suo collega, il maresciallo Domenico Trombetta.

 
CASERTA 27 Aprile 2013 I banditi, quando hanno capito di avere di fronte due Carabinieri, non hanno esitato ad aprire il fuoco. I militari hanno risposto ma i rapinatori hanno continuato a

Antonio Giglio, 3 anni è precipitato dal settimo piano del palazzo in cui viveva con la mamma e la nonna.

NAPOLI 27 Aprile 203 Si è consumata in serata, al Parco Verde di Caivano (Napoli), una terribile tragedia: un bambino di tre anni, Antonio Giglio, è precipitato dal settimo piano del palazzo in cui

Ivan Pavlovic 19enne investito da Dario Paschini, 63enne è arrivata la condanna

UDINE 27 aprile 2013 La condanna del professore udinese in pensione, Dario Paschini, 63enne, che la sera del 30 novembre scorso alla guida del suo furgone-campertravolse e uccise uno studente-lavoratore di 19 anni,Ivan Pavlovic

Alma Pecorara, sarebbe stata uccisa per un debito di un centinaio di euro


 MILANO 27 aprile 2013 Alma Pecorara, la donna trovata uccisa tre giorni fa nella sua casa di MontecalvoVersiggia, nell'Oltrepò Pavese, sarebbe stata uccisa per un debito di un centinaio di euro. È emerso dalle indagini che hanno portato al fermo di Costantin S., un romeno di 34 anni a cui l'anziana pare non volesse restituire una caparra d'affitto.

Funerali di Alessia Olimpo ed Elisa Calderoli, la mamma che ha ucciso la figlia

BERGAMO 27 aprile 2013  «Alberto, non sentirti in colpa: sei stato un bravo papà e un ottimo marito. Pensale sempre in Paradiso:

Antonino Marco Castro l'ex calciatore del Paterno' muore bruciato vivo dal cugino Antonino Marino

E’ morto nell’Ospedale Civico di Palermo il venticinquenne Antonino Marco Castro, al quale martedì scorso a Paternò (Catania), il 36enne cugino Antonino Marino aveva dato fuoco dopo

venerdì 26 aprile 2013

Lorenzo Cococcia, 20 anni, atleta di thai boxe è morto in via Settecrociari a Cesena in un terribile incidente

A causa di un terribile sinistro ha perso la vita il giovane atleta di thai boxe che aveva già sfiorato più volte il titolo italiano. Lorenzo Cococcia, 20 anni, è morto in via Settecrociari a Cesena.

Emilia Rasconá, di 52 anni, morta su colpo dopo il tremendo scontro frontale con una Opel condotta da un giovane di Fiumedinisi rimasto gravemente ferito

MESSINA- Un morto ed un ferito in gravi condizioni: è il bilancio di un incidente verificato nella tarda serata di ieri sulla strada Provinciale Nizza-Fiumednisi. A perdere la vita Emilia Rasconá, di

Cristian Marchio, deceduto per i traumi riportati in un incidente.ERA L’UNICO SOBRIO IN AUTO


GALBIATE – Disperazione per il decesso del 19enne Cristian Marchio, deceduto questa notte per i traumi riportati nel sinistro stradale accaduto giovedì mattina prima delle sei tra

Massimo Papaianni è deceduto oggi in un incidente stradale in Località Marinella a Cirò, nel Crotonese.

Un uomo di 43 anni, Massimo Papaianni è deceduto oggi in un incidente stradale in Località Marinella a Cirò, nel Crotonese. Stando alle prime informazioni, Papaianni, poco prima delle 14 di

Emilia Rasconà, 59 anni, perde la vita sulla strada provinciale 27 che collega i centri abitati di Fiumedinisi con Nizza di Sicilia

              
NIZZA DI SICILIA. 25 aprile tragico sulla strada provinciale 27 che collega i centri abitati di Fiumedinisi con Nizza di Sicilia, dove intorno alle 21.40 a causa di un gravissimo incidente Emilia Rasconà, 59 anni, perde la vita. La donna, residente a Fiumedinisi dove

Giuseppe Caruso, 69 anni, ha sparato mortalmente a Roberto Grasso, di 27. Ha spiegato ai carabinieri di aver premuto il grilletto con l’intenzione di difendere la sua proprietà da un ladro

MASCALI.26 Aprile 2013 Un uomo di 27 anni, Roberto Grasso, è stato ferito mortalmente la notte scorsa in un fondo agricolo di Puntalazzo di Mascali, nel Catanese. A sparare è stato il proprietario del

Alessandro Porretto, di 36 anni, lo psicolabile di cui era stata denunciata la scomparsa è stato ucciso con 35 coltellate

Ad avvisare i carabinieri del ritrovamento nei pressi del bar del Bivio, all'interno del «Teatro del sole», nel quartiere di Acqua dei Corsari. è stato un pescatore. Sarebbe stato ucciso con 35 coltellate. Si tratta di Alessandro Porretto, di 36 anni, lo

UOMO TROVATO MORTO CON 35 COLTELLATE E CRANIO FRACASSATO

PALERMO - É giallo nel palermitano per il ritrovamento di un cadavere. Il corpo di un uomo con ferite da arma da taglio e il cranio fracassato è stato trovato in via Messina Marine, a Palermo. Il corpo era

carabiniere scelto Fabio Natale, 32 anni, capo pattuglia del nucleo operativo radiomobile di Zogno è morto in un incidente

L’incidente si è verificato nella notte tra giovedì e venerdì, attorno all’una: le due moto hanno cozzato l’una contro l’altra, e il conducente di una delle due è morto.
Si tratta del carabiniere scelto Fabio Natale, 32 anni, capo pattuglia del nucleo operativo radiomobile di Zogno, in

Maria Cristina Sangalli 44 anni muore in un incidete al chilometro 106 della corsia sud, nel comune di Cesena


CESENA 26 Aprile 2013 E' Maria Cristina Sangalli la vittima della terribile carambola avvenuta questa mattina in A14, al chilometro 106 della corsia sud, nel comune di Cesena. In auto con la 44enne, al volante della
 

Antonio Bufanio di 40 anni è morto fulminato da una scarica elettrica giorni fa mentre lavorava in una cabina del depuratore di Fiumefreddo

Il cosentino Antonio Bufanio  di 40 anni è spirato nell’ospedale di Napoli dopo essere rimasto folgorato da una scarica elettrica giorni fa mentre lavorava in una cabina del depuratore di Fiumefreddo.

giovedì 25 aprile 2013

Luca Beltrame, di Udine, che oggi compiva 43 anni, è morto dopo essere precipitato per circa duecento metri mentre stava scalando una vetta

TRIESTE 26 Aprile 2013 Un alpinista, Luca Beltrame, di Udine, che oggi compiva 43 anni, è morto dopo essere precipitato per circa duecento metri mentre stava scalando una vetta della

Un motociclista cinquantenne della provincia di Verona è morto finendo in una scarpata mentre stava percorrendo la statale della Fricca, in Trentino

 
 
TRENTO 25 Aprile 2013 Un motociclista cinquantenne della provincia di Verona è morto finendo in una scarpata mentre stava percorrendo la statale della Fricca, in Trentino. L'incidente è avvenuto in

Alma Pegorara, vedova da quattro anni trovata morta, si sospetta del figlio Andrea Castaldi

PAVIA 25 Aprile 2013 Si indaga su un giallo a Montecalvo Versiggia, piccolo comune dell'Oltrepò pavese ai confini con la provincia di Piacenza, per la morte di una donna di 76 anni. A darne notizia è, oggi, il quotidiano 'La Provincia pavesè. Il corpo di

Federico Gritti, è morto dopo essersi schiantato con la sua auto contro il muretto che costeggiava la strada.

BERGAMO 25 Aprile 2013 Grave incidente stradale in provincia di Bergamo. Un 28enne, Federico Gritti, è morto dopo essersi schiantato con la sua auto contro il muretto che costeggiava la strada. L'impatto è

mercoledì 24 aprile 2013

Claudio Tuffanelli è morto per un incidente sul lavoro

Imola 24 aprile 2013 Questa mattina alle 10.30 è morto Claudio Tuffanelli per un incidente sul lavoro. E' successo presso la discarica Hera di via Pediano e la vittima è Tuffanelli Claudio, nato 28

Daniele Mastrini 31 anni da compiere a settembre muore in un incidente

Il giovane, 31 anni da compiere a settembre, stava tornando a casa a Carrara percorrendo la statale della Cisa di rientro dall’officina di costruzione meccaniche Nuova Oma di

RAGAZZINA SI IMPICCA A 14 ANNI CON LA SCIARPA. "TROVATA DAI GENITORI"

BRESCIA 24 Aprile 2013  Tragedia in Lombardia, precisamente a Isorella, un comune della Bassa bresciana. Una ragazzina di 14 anni si è tolta la vita nella serata di ieri, impiccandosi nella sua stanza con una sciarpa. La ragazzina, di cui non si

MODICA (RAGUSA):Francesco Iaconinoto 46 anni muore dopo 5 giorni di agonia.

E' morto la notte scorsa nel reparto di Rianimazione dell'ospedale Cannizzaro di Catania Francesco Iaconinoto, di 46 anni, il motociclista ferito venerdì scorso in un incidente stradale in contrada Santa Rosalia-Graffetta a Modica, in provincia di Ragusa. L'uomo, sposato e con quattro figli, era stato trasportato dopo l'incidente nell'Ospedale di Modica e successivamente era stato trasferito nell'ospedale Cannizzaro con un elicottero del 118. La moglie ha dato l'assenso per l'espianto degli organi.

Fonte:http://livesicilia.it/2013/04/24/venerdi-lincidente-in-moto-muore-il-centauro-di-46-anni_303796/
Autore: the warrios

Massimiliano Cilloco Un disoccupato di 45 anni si è tolto la vita sparandosi un colpo di fucile nella sua abitazione a Villanovaforru, nel Medio Campidano

CAGLIARI 24 Aprile 2013 Nuova tragedia in Sardegna, la quarta in meno di un mese, legata alla crisi. Un disoccupato di 45 anni si è tolto la vita sparandosi un colpo di fucile nella sua abitazione a

Adriano Meneghin 48 anni muore in un terribile incidente. «Faceva quella strada tutte le mattine, non so se gli sia capitato un colpo di sonno o un malore»

TREVISO 24 Aprile 2013 «Faceva quella strada tutte le mattine, non so se gli sia capitato un colpo di sonno o un malore». A parlare è Paola, la moglie di Adriano Meneghin. La 48enne non si dà pace per l'incidente nella mattinata di ieri a Codogné, nel quale il marito ha

Addio Teodoro Buontempo, presidente de La Destra già deputato di Msi e An.

 
ROMA 24 Aprile 2013 È morto Teodoro Buontempo, presidente de La Destra, già deputato di Msi e An. Lo rende noto l'organo del partito 'Il giornale d'Italia'. «Ciao Teo, grazie di tutto» è il titolo del

martedì 23 aprile 2013

Antonio Muto ha ucciso in un bar a bruciapelo Antonio Lapena, e poi ha rivolto la pistola verso la titolare, colpendola con due proiettili.

L'assassino ha ferito anche la barista e poi è fuggito. Ma è stato rintracciato e arrestato dai cc

foto Getty
19:54 - Un operaio di origini calabresi, di 51 anni, è stato ucciso a colpi di pistola in un bar di Sorbolo (Parma). L'omicidio si è consumato attorno alle 17.30. La vittima stava giocando a carte nella sala del locale. Nella sparatoria è rimasta ferita in modo grave anche la barista cinese, soccorsa rapidamente dai paramedici del 118. Subito dopo la fuga, però l'assassino, ache lui calabrese, di 48 anni, è stato rintracciato dai carabinieri e arrestato.
L'uomo, Antonio Muto, è stato rintracciato grazie alle descrizioni dei testimoni, che erano presenti all'interno del bar al momento della sparatoria. L'autore del delitto, secondo una prima ricostruzione, stava anche lui giocando a carte, quando si è allontanato dal tavolo di gioco per andare in bagno. Quando è tornato, ha sparato a bruciapelo alle spalle dell'operaio, Antonio Lapena, e poi ha rivolto la pistola verso la titolare, colpendola con due proiettili. 

Paola Pastore, studentessa di Farmacia 28enne di Casamassima è morta in un incidente sulla statale 7 tra Taranto e Mottola, in territorio di Massafra

 
BARI 24 Aprile 2013 Paola Pastore, studentessa di Farmacia 28enne di Casamassima, aveva appena finito di sentire il concerto del fidanzato, che suona in una tribute band dei Pooh. E dopo pochi chilometri al volante della sua

Laura Winkler, la ragazzina di 13 anni scomparsa è stata ritrovata morta in un burrone. "TRAGICO INCIDENTE IN GITA"

BOLZANO 23 Aprile 2013 Le ricerche serrate hanno avuto esito, ma non quello che si poteva sperare. È stata trovata morta ai piedi di un burrone, poco lontano dalla casa del nonno ad Anterselva, Laura Winkler, la ragazzina di 13 anni scomparsa da domenica.

lunedì 22 aprile 2013

Addio Ercole Donadoni, papà di Roberto Donadoni: l'ex giocatore del Milan e tecnico di Livorno e Napoli e della Nazionale italiana

PARMA 22 Aprile 2013 Lutto per l'allenatore del Parma, Roberto Donadoni: l'ex giocatore del Milan e tecnico di Livorno e Napoli e della Nazionale italiana ha infatti perso il padre Ercole. Il Parma Calcio ha

Alessandro C., di 59 anni, trovato ucciso con un colpo di fucile nella sua abitazione di via dei Mille.STAVA PER RICEVERE LO SFRATTO

BOLOGNA 22 Aprile 2013 Si sarebbe tolto la vita poco prima di ricevere uno sfratto un consulente immobiliare, Alessandro C., di 59 anni, trovato ucciso con un colpo di fucile nella sua

Simone Barbato, 21 anni, residente a Zovencedo è morto ucciso da un pirata della strada con un tasso alcolico di 2.41 grammi per litro, quasi cinque volte il limite consentito dalla legge

 
 
VICENZA 22 Aprile 2013 Aveva un tasso alcolico di 2.41 grammi per litro, quasi cinque volte il limite consentito dalla legge, l'automobilista che la scorsa notte, attorno all'1.30, a San Germano dei

Maduri Warnacula è morto anche lui. Era il marito di Sarath Moragoda uccisa per gelosia carbonizzata

 
CATANIA 22 Aprile 2013 Sarath Moragoda, il cingalese che aveva riportato ustioni nell'incendio di due giorni fa in cui è morta la moglie, Maduri Warnacula, è morto. Il cadavere carbonizzato della

Donato Refolo, 58enne motociclista muore in un incidente sulla Sp 2 Carbonia-Portoscuso, in provincia di Carbonia Iglesias

CAGLIARI 22 Aprile 2013 In uno scontro violentissimo tra un'auto ed una moto al km 63 della Sp 2 Carbonia-Portoscuso, in provincia di Carbonia Iglesias, ha perso la vita un motociclista, Donato Refolo, 58enne originario di

Donato Refolo, 58enne originario di Porto Sant'Elpidio ha perso la vita In uno scontro violentissimo

CAGLIARI - In uno scontro violentissimo tra un'auto ed una moto al km 63 della Sp 2 Carbonia-Portoscuso, in provincia di Carbonia Iglesias

Federica Iammatteo, studentessa milanese di 23 anni MUORE DOPO UN TATUAGGIO

MILANO 22 aprile 2013 Febbre improvvisa, a 41 gradi. Il ricovero, prima in un ospedale, poi in un altro. I medici non riescono a farle scendere la temperatura, il coma, infine il decesso, nella notte tra venerdì e sabato, 16 dopo essere entrata al pronto soccorso con le proprie gambe.

domenica 21 aprile 2013

Radu Amariei, è morto questo pomeriggio per le conseguenze di in un incidente stradale a Pescosansonesco.

PESCARA - Un uomo di 30 anni, romeno, Radu Amariei, è morto questo pomeriggio per le conseguenze di in un incidente stradale a Pescosansonesco.

La moto che stava guidando è uscita di strada finendo contro un palo. È stato trasportato in elisoccorso al
 

Filippo Matera, di 60 anni, è morto e un altro lavoratore italiano è rimasto ferito in un'esplosione di uno stabilimento di ceramiche nel quale lavoravano a Guelma

Un operaio di Monopoli (Bari), Filippo Matera, di 60 anni, è morto e un altro lavoratore italiano è rimasto ferito in un'esplosione avvenuta per cause in corso d'accertamento in Algeria nella loro

Maria Nunziatina Della Montagna di 54 anni è morta uscendo fuori strada con il trattore

Tragico incidente nella tarda mattinata di oggi a Celenza Valfortore dove è morta Maria Nunziatina Della Montagna di 54 anni. La donna stava tornando a casa dopo una mattinata al lavoro nei

Paola Pastore, 28 anni di Casamassima ha perso la vita in un incidente avvenuto all’uscita della galleria “Mauro”,

TARANTO – Incidente mortale la notte scorsa sulla statale 100 che collega Taranto a Bari. Ha perso la vita la 28enne Paola Pastore, di Casamassima, un comune della provincia di Bari poco distante dal luogo dell’incidente che e’ avvenuto all’altezza di

Torino: pedone investito da auto è morto

Torino, 21 aprile 2013E' morto poco dopo l'arrivo in ospedale D.V. rumeno di 38 anni, investito e ucciso da un'auto la notte scorsa intorno alle 2.10 mentre attraversava la strada

Simone Di Franco è morto dopo 2 giorni di coma

 
Ragusa 21 aprile 2013 Simone Di Franco è morto ma i suoi organi sono stati donati. Il giovane studente della classe 2 B dell’Ipsia ha lottato per due giorni tra la vita e la morte al reparto

Krokus: morto l'ex batterista Dani Crivelli

Estero 21 aprile 2013 La band svizzera dei Krokus, attraverso la propria pagina facebook ha annunciato la scomparsa del loro ex batterista Dani Crivelli.

Un tifoso 80enne ha avuto un infarto sugli spalti dello stadio Olimpico

 
ROMA 21 aprile 2013 Un tifoso 80enne ha avuto un infarto sugli spalti dello stadio Olimpico sul finire della partita di campionato

Federica I muore dopo un tatuaggio "NON SI SENTIVA PIÙ LE GAMBE E LE MANI"

MILANO 21 Aprile 2013 Federica è morta due giorni dopo aver fatto un tatuaggio: aperta un'inchiesta per omicidio colposo a carico di ignoti per la morte della 23enne, deceduta nella notte tra

Addio Simone Di Franco, il 16enne ragusano vittima di un grave incidente stradale autonomo in via Paestum proprio nel capoluogo ibleo

Non ce l’ha fatta, è deceduto dopo due giorni di coma Simone Di Franco, il 16enne ragusano vittima di un grave incidente stradale autonomo in via Paestum proprio nel capoluogo ibleo. Il giovane come si ricorderà impattò tragicamente contro un palo dell’illuminazione pubblica.

Un uomo di origine indiana,si è sdraiato sui binari della metro B di Roma nella stazione Cavour e ha atteso l'arrivo del treno che lo ha travolto e ucciso

ROMA 21 Aprile 2013 Si è sdraiato sui binari della metro B di Roma nella stazione Cavour e ha atteso l'arrivo del treno che lo ha travolto e ucciso all'1.30 della scorsa notte. A farla finita un

Alessia Olimpo, dentista ha ucciso la figlia e poi si è tagliata la gola trovata dal marito Alberto Calderoli nella loro casa di via Giulio Cesare

 
BERGAMO 21 Aprile 2013 Sono ancora sconosciute le cause dell'ennesimo dramma familiare accaduto ieri sera a Bergamo, dove una donna di 36 anni ha ucciso la figlioletta di un anno e

sabato 20 aprile 2013

Giancarlo Righi Aveva 53 anni trovato morto dopo 4 mesi era un uomo solo

Si chiamava Giancarlo Righi Aveva 53 anni



Prima giallo e poi choc in via XXV Aprile: sul posto Scientifica dei carabinieri e il magistrato. Un corpo pressoché mummificato dietro la porta. Poi emerge che è una morte per cause naturali. E che

Incidente mortale a Baveno: vittima una novarese di 45 anni

Incidente mortale questa mattina verso le 9 nella discesa che dalla statale porta allo svincolo dell'autostrada di Baveno.
Lo scontro è avvenuto in curva tra

CATANIA:Maduri Warnacula e' morta in un incendio

Una cingalese di 42 anni, Maduri Warnacula , e' morta e suo marito, suo connazionale, Sarath Moragoda, di 45, ha riportato gravi ustioni, in un'incendio divampato nel rione Picanello di Catania. Tra le ipotesi al vaglio degli dei vigili del fuoco,

Giuseppe Trinceri, di Partanna, è morto schiacciato dal trattore

SANTA NINFA (TRAPANI) 20 APRILE 2013 Un agricoltore di 59 anni, Giuseppe Trinceri, di Partanna, è morto schiacciato dal trattore

Prato, uomo morto in casa di prostituta

PRATO20 APRILE 2013  Un pratese e' morto nella casa di una prostituta cinese, clandestina quarantenne che ha avvisato il

Giovanni Pecchiar 20 anni è morto.Si è scontrato con un’auto mentre era alla guida della sua Suzuki

Incidente in passeggio Sant’Andrea Morto motociclista triestino
Il ventenne Giovanni Pecchiar si è scontrato con un’auto mentre era alla guida della sua Suzuki
Un altro ragazzo di vent’anni perde la vita in seguito a uno schianto in moto. L’incidente è avvenuto ieri sera intorno alle

E’ morto il dottor Gaetano Bonolis. Il cordoglio del Sindaco di Teramo

Il Sindaco di Teramo Maurizio Brucchi rivolge un particolare segnale di vicinanza alla signora Maria Dea ed ai figli Alessandro e Paolo Bonolis per la scomparsa del dottor Gaetano, avvenuta la notte scorsa a

morto l’ex deputato Artemio Stazzi deputato e sindaco, esponente storico del socialismo marchigiano

Ancona, 20 Aprile 2013
Dal campo di concentramento al Parlamento. Per un breve periodo è stato sindaco del capoluogo marchigiano.
ANCONA – Morto ad Ancona Artemio Strazzi, ex deputato e

Luigi Crispo, di Gerocarne, e’ morto in un incidente stradale alle porte di Vibo Valentia

Vibo 20 aprrile 2013
 Inutile intervento medici del 118, uomo morto sul colpo
Un uomo di 52 anni, Luigi Crispo, di Gerocarne, e’ morto in un incidente stradale alle porte di Vibo Valentia. Per cause da accertare, la

Al Neuharth è morto a Cocoa Beach, in Florida, il fondatore di Usa Today,

Morto Al Neuharth, fondò Usa Today e cambiò giornalismo americano
A 89 anni è morto a Cocoa Beach, in Florida, il fondatore di Usa Today, Al Neuharth. La notizia è stata comunicata ieri dallo stesso stesso giornale e dal Newseum, che a sua volta aveva fondato. Fu proprio a

Addio Aldo Giscard Picchioni conosciuto in città come Gis. 52 anni noto deejay degli anni ’70

Sassuolo: è morto “Gis” noto deejay degli anni ’70
E’ morto Aldo Giscard Picchioni conosciuto in città come Gis. 52 anni ad agosto, il suo corpo è stato trovato questa mattina nel retro del cortile condominiale di via Tevere dove viveva coi

Addio al professore Giorgio Marinucci di 79 anni E’ morto a Roma l’avvocato aquilano

E’ morto a Roma l’avvocato aquilano Giorgio Marinucci
L’Aquila. E’ morto, nella giornata di ieri, per un malore a Roma il professore Giorgio Marinucci di 79 anni dell’Aquila. Lo ha

Alberto Lecce, imprenditore di 40 anni muore al centro grandi ustionati dell'ospedale Cardarelli

Salerno.20 aprile 2013 È morto Alberto Lecce, imprenditore di 40 anni investito nella mattinata di ieri da una scarica elettrica mentre si trovava sul posto di lavoro in via Olmo a Bellizzi, nel

Luigi Giocosa, ha perso la vita nello scontro della sua Opel Astra con un Fiat Fiorino

 
TORINO, 20 APRILE 2013  Un uomo di 58 anni, Luigi Giocosa, ha perso la vita nello scontro della sua Opel Astra con un Fiat Fiorino. L'incidente questa mattina a

schianto tra due auto e una prende fuoco: un morto e sei feriti, due gravi già portati via in elicottero

Arezzo, 20 aprile 2013 - Un incidente di quelli che fanno tremare perfino la campagna intorno. Uno scontro frontale, tra Quarata e Ponte Buriano, sulla strada che scende verso l'Arno. E una delle due
 

Un uomo di 50 anni è morto a Milano, mentre attraversava la strada sulle strisce pedonali, investito da un'auto che non si sarebbe fermata allo stop

MILANO 20 Aprile 2013 Un uomo di 50 anni è morto questa mattina, a Milano, mentre attraversava la strada sulle strisce pedonali, investito da un'auto che non si sarebbe fermata allo stop. È accaduto in

Un bimbo di 3 anni è morto annegato nella vasca da bagno della stanza di un agriturismo di Mendatica, nell'entroterra di Imperia

IMPERIA 20 Aprile 2013 Tragedia in provincia di Imperia. Un bimbo di 3 anni è annegato oggi nella vasca da bagno della stanza di un agriturismo di Mendatica, nell'entroterra di Imperia. È stata la

Raul Stefani, il sedicenne morto sotto un treno alla stazione Arquà in provincia di Rovigo.

ROVIGO - Suicidio, incidente o bravata. Sono queste tre le possibilità su cui si interrogano le autorità in merito alla morte di Raul Stefani, il sedicenne morto sotto un treno alla stazione Arquà in
 

Pompiere volontario cade dalla moto :muore a 20 anni

TRIESTE 20 aprile 2013 Perde il controllo della moto e cade violentemente a terra: è morto nella notte all'ospedale di Cattinara

Cosimo De Luca, di 41 anni ha ucciso la sua amante Florentina Boaru, di 19 anni

COSENZA 20 Aprile 2013 Un delitto d'impeto di natura passionale: è questo il movente dell'omicidio di Florentina Boaru, di 19 anni, la ragazza romena il cui cadavere è stato trovato chiuso in un sacco a

Roberto Muggittu, morto proprio nel giorno in cui avrebbe compiuto 19 anni,feriti Matteo Morelli 19 anni e Davide Cardenia, 21 anni

ONIFERI. 20 Aprile 2013 Una notte di festa a Oristano, il viaggio di rientro a casa con addosso tutto l’entusiasmo e la spensieratezza della giovane età. Poi, l’auto che sbanda improvvisamente, impazzisce, si

"Firmino uno di noi": mille imprenditori ricordano Santarossa sul Gazzettino

Firmino Santarossa
di Loris Del Frate
PORDENONE - Mille nomi. Mille aziende. Un intero territorio. È questo l’ultimo saluto che Unindustria Pordenone ha voluto offrire a Fermo (Firmino) Santarossa, l’imprenditore di Prata di Pordenone che l’altra mattina è stato trovato morto nel laghetto del parco nella villa in cui abitava. Non voleva licenziare i suoi operai e ha scelto di togliersi la vita. Un gesto estremo anche se l’azienda, il Gruppo Santarossa, pur avendo bisogno di una ristrutturazione, ha basi solide e radici profonde capaci di affrontare la crisi.

"Firmino, uno di noi" scrive Unindustria. Seguono quasi mille nomi. Sono quelli delle imprese associate. Uno dietro l’altro. E l’ultimo saluto che l’Unindustria ha voluto fare al collega. Una necrologia comune, pubblicata sul Gazzettino di Pordenone. E quei nomi, stretti uno accanto all’altro sono un simbolico abbraccio all’amico imprenditore che non c’è più e alla famiglia ancora attonita per quello che è successo. «Il nostro saluto commosso - prosegue la scritta sulla pagina del giornale - per ricordare l’uomo e l’imprenditore, per essere vicini alla sua famiglia e ai suoi collaboratori, per rinnovare un messaggio di unione e solidarietà».

Addio Emanuele Gianera, 48 anni, di Campodolcino, guida alpina e tecnico dell'Elisoccorso del 118 di Valtellina e Valchiavenna.

SONDRIO 20 Aprile 2013 Tragedia della montagna nel tardo pomeriggio in alta Valle Spluga, nel territorio comunale di Campodolcino. Un uomo di 48 anni ha perso la vita durante una escursione alpinistica, perchè, all' improvviso, dall'alto della

Paolo Da Vià, di Torino, è morto annegato nella notte dopo che l'auto che guidava è precipitata nel torrente Casternone, a Val della Torre

TORINO 20 Aprile 2013 Un uomo di 35 anni, Paolo Da Vià, di Torino, è morto annegato nella notte dopo che l'auto che guidava è precipitata nel torrente Casternone, a Val della Torre (Torino), a

venerdì 19 aprile 2013

Elvio Porceddu, di 86 anni investito da un'autovettura

 
GUSPINI, 19 APRILE 2013 - E' morto durante la notte nell'ospedale Brotzu di Cagliari il pensionato Elvio Porceddu, di 86 anni,

Lutto in città, morto l’ingegnere Mario Croff, padre tra l’altro del presidente di Permasteelisa e della Fondazione Levi -

VENEZIA 19 aprile 2013Lutto nel mondo della progettazione veneziana. È scomparsa infatti - in età molto avanzata - una figura ben nota come quella dell’ingegner Mario Croff, padre tra l’altro del presidente di Permasteelisa e della Fondazione Levi -

Addio Cesare Mendozza. Aveva 46 anni comandante della Polizia di Cassano Magnago

Lutto a Cassano Magnago. Nella notte fra giovedì e venerdì è scomparso il comandante della Polizia Locale Cesare Mendozza. Aveva 46 anni.
L'amministrazione comunale ha deciso di esporre la bandiera a mezz'asta sul palazzo del

Addio Angelo Rovati 68 anni. E' stato uno dei consiglieri di Romano Prodi

Bologna, 19 aprile 2013 E' morto oggi Angelo Rovati. E' stato uno dei consiglieri di Romano Prodi. Aveva 68 anni. La conferma della sua morte è arrivata da Sandra Zampa, portavoce dell'ex premier.

Storm Thorgerson, designer inglese padre di alcune celebri copertine del rock è morto

MILANO, 19 APRILE 2013 - E' morto ieri a 69 anni Storm Thorgerson, designer inglese padre di alcune celebri copertine del rock: suo il prisma che proietta

Alex Laconi, di Olbia, è morto mentre stava pescando

Olbia 19 aprile 2013 Alex Laconi, di Olbia, è morto per il più incredibile degli incidenti, stroncato mentre stava pescando sul bagnasciuga:

Roberto Muggittu, 19 anni ,finisce con l’auto in una scarpata muore

NUORO 19 aprile 2013 Un’autovettura con quattro giovani a bordo è finita in una scarpata questa mattina sulla 131 dcn nei pressi del bivio di Oniferi.

Ciro La Grotta 19enne e Angelo Di Pinto 21enne muoiono in un incidente nel tratto che collega San Giorgio Ionico e Roccaforzata

 
TARANTO 19 aprile 2013 Un terribile incidente ha provocato la morte di due giovanissimi, 21 e 19 anni, nella serata di ieri nel tratto che collega San Giorgio Ionico e Roccaforzata, nel tarantino.

Il padre: «Si sapeva che Denise era in pericolo, nessuno ha fermato l'assassino»


di Andrea Zambenedetti

TREVISO - Mia figlia sapeva di essere in pericolo. Ma nessuno si è informato se questo qui avesse un'arma». A rompere il silenzio, ai microfoni di Antennatre Nord Est, è Adriano Morello, il padre della 23enne Denise. È distrutto dal dolore, provato per la perdita della figlia e per il modo in cui gli è stata portata via. Secondo il genitore le forze dell'ordine non avrebbero intuito il pericolo che la ragazza correva. «Non siamo stati capiti quando abbiamo fatto la diffida contro questo elemento».

L'uomo non fa mai il nome di Matteo, dell'ex fidanzato e assassino di sua figlia. Quello che è successo solo due giorni fa appare ancora inconcepibile nell'abitazione di via Lisbona a San Gaetano di Montebelluna (Treviso). Le domande si susseguono e la famiglia si chiede se in qualche modo Denise potesse essere protetta e quindi la tragedia fosse evitabile.

«Avrebbero dovuto prendere la questione con molta più attenzione e non sottovalutare la richiesta d'aiuto di Denise» conferma. Era il 31 gennaio, sei giorni prima Matteo aveva acquistato una pagina sul Gazzettino per tentare di riconquistarla. Denise, invece, ulteriormente seccata da un gesto così plateale, entra nella caserma dei carabinieri con la madre. Racconta delle attenzioni del ragazzo e delle telefonate che lui le fa. Ci sono gli estremi per una denuncia per molestie telefoniche ma la ragazza in un gesto di estrema pietà decide di non farlo.

Questo tipo di reato a differenza dello stalking è perseguibile solo a querela di parte. Il giovane viene comunque convocato in caserma, si sorbisce la ramanzina e tutto sembra finito. Da quel giorno nei terminali delle forze dell'ordine non c'è più traccia di Denise e neppure di Matteo che intanto, proprio perché Denise non lo ha denunciato per paura di rovinargli la vita, ne approfitta per procurarsi una pistola. Per farlo decide di non andare a Montebelluna, dove lui ha il domicilio o a Pederobba dove ha la residenza, ma al commissariato di Jesolo: giustifica con facilità la necessità e dice di trovarsi spesso in zona «per lavoro».

«Mi chiedo come sia possibile che quando a Jesolo vedono uno di Montebelluna non gli venga il sospetto - chiede laconico il padre - Denise mi manca tanto, non è giusto che se la sia presa lui così». Anche il gemello di Denise, Patrik, al microfono dell’emittente trevigiana si chiede se tutto questo fosse in qualche modo evitabile: «Mi chiedo perché sia andata via per colpa di qualcuno che non la meritava». Una realtà difficile, non solo da accettare ma anche da capire. «Io e Denise siamo cresciuti insieme abbiamo superato tutto assieme, la scuola, la famiglia, tutto quanto». «Denise era la perfezione, basta guardare una sua foto e i suoi occhi».


Addio Fermo Santarossa, un imprenditore vecchio stampo che non riusciva ad accettare l'idea di mandare a casa anche anziani dipendenti

PORDENONE 19 Aprile 2013 Avrebbe dovuto licenziare un centinaio di dipendenti, ma non ce l'ha fatta e ha preferito togliersi la vita. È la storia di Fermo Santarossa, un imprenditore vecchio stampo

Gela:Nunzio Cannizzo muore stroncato da un infarto

Lutto nell'imprenditoria gelese: muore a 49 anni stroncato da un infarto l'imprenditore Nunzio Cannizzo. L'uomo stava per essere accompagnato in ospedale dai familiari ma é stato soccorso da un mezzo del 118 quando già non c'era nulla da fare. Sposato, con due

giovedì 18 aprile 2013

Addio Raffaele Dolci l'artigiano dei 'pinocchi' di legno

 Bergamo, 18 apr. - Geppetto di Pinocchio ne aveva fatto uno solo. Raffaele Dolci, invece, negli ultimi cinquant'anni ne aveva creati a migliaia. L'artigiano e' morto a 83 anni nella sua

Michela Fioretti, 41 anni uccisa dal suo ex marito Guglielmo Perettini 42 anni guardia giurata il quale si è sparato alla tempia

 
ROMA - Ha inseguito in auto l'ex moglie, Michela Fioretti, 41 anni, l'ha affiancata in strada e poi l'ha uccisa a colpi di pistola. Dopo l'omicidio, un romano di 42 anni, Guglielmo Perettini, ha tentato di togliersi la vita rivolgendo l'arma verso se stesso.

Matteo ha lasciato un biglietto per dire addio: «Scusate, senza lei non vivo più»

di Nicola Cendron
TREVISO - «La mia vita non ha più senso. Perdonatemi ma non ce la faccio più. Vi voglio bene e vi chiedo scusa per il mio gesto, ma non posso più vivere senza di lei». Questo il
 

Simone Mingozzi, morto in un'officina di Ravenna dopo essere stato centrato al petto da un tornio

RAVENNA 18 Aprile 2013 E' stata fissata a domani l'autopsia sul 39enne Simone Mingozzi, morto in un'officina di Ravenna dopo essere stato centrato al petto da un tornio. A disporla, il Pm Lucrezia Ciriello, titolare del

Un bambino di sette anni è morto mercoledì nel comune di Guggisberg, Canton Berna, in seguito ad un incidente con un mezzo agricolo

Pala di trattore uccide un bimbo

A Guggisberg, Canton Berna, il pezzo del veicolo si stacca all'improvviso
GUGGISBERG - Un bambino di sette anni è morto mercoledì nel comune di Guggisberg, Canton Berna, in seguito ad un

Rosaria Mancini, 52 anni, è morta in ospedale Policlinico Umberto I a causa di un'iniezione errata

Roma 18 Aprile 2013 Rosaria Mancini, 52 anni, è morta in ospedale a causa di un'iniezione errata. La donna si era recata al Policlinico Umberto I di Roma per sottoporsi a una

Addio Aldo De Luca giornalista de Il Messaggero.Era fratello di Athos De Luca, membro Pd romano

ROMA 18 Aprile 2013 E' morto improvvisamente questa mattina a Roma il giornalista de Il Messaggero Aldo De Luca. Noto al grande pubblico per essere il sosia di

Antonio Evangelista, 17 anni malato di distrofia, muore dopo l'ultima lezione a scuola

TREVISO 18 Aprile 2013 Ha voluto frequentare fino all'ultimo giorno della sua vita la scuola. Antonio Evangelista, 17 anni, era affetto da una grave forma di distrofia unita ad autismo che lo ha portato alla

Domenico Barone, di 70 anni,muore mentre lavorava nel cantiere navale Maglietta


Napoli 18 aprile 2013 Il sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia esprime a nome proprio e della cittadinanza il cordoglio per la morte dell’operaio Domenico Barone, di 70 anni, avvenuta mentre lavorava nel cantiere navale Maglietta.

Silvia Giuntoli 28 anni muore in un incidente stradale

Grosseto 18 aprile 2013  E' morta a 38 anni per le gravissime ferite riportate in un incidente stradale avvenuto ieri sera dopo le 20 lungo la strada che congiunge Manciano a Montemerano nel grossetano.

La donna, Silvia Giuntoli, era al volante della sua auto che, per cause da accertare, ha sbandato ed è finita contro un albero.

Marco Abbrugiati, meccanico 43enne, è morto in un incidente stradale avvenuto a Pianello di Ostra.

 
Pianello di Ostra 18 aprile 2013 Marco Abbrugiati, meccanico 43enne, è morto in un incidente stradale avvenuto a Pianello di Ostra.
Secondo le ricostruzioni, la sua moto Suzuki si è scontrata con un'Alfa Romeo Giulietta.
Marco Abbrugiati è morto sul colpo.
Ancora da chiarire le cause dell'impatto.Un tragico incidente si è verificato nel primo pomeriggio nella frazione di Pianello di Ostra. Un'auto si è scontrata contro una moto condotta da Marco Abbrugiati, di 43 anni.

Intorno alle ore 14.30, nella frazione di Pianello di Ostra, un’auto Alfa Romeo Giulietta condotta dalla proprietaria, per cause in corso di accertamento, nel tentativo di immettersi sulla provinciale da un passo privato (quello all'altezza della sede della Croce Verde) si scontrata lateralmente con una moto Suzuki condotta dal proprietario A. M. di 43 anni, originario di Ostra ma da qualche tempo residente a Senigallia, che stava percorrendo l'Arceviese in direzione mare.

Un urto violentissimo che ha sbalzato a terra l'uomo. Immediato l'arrivo dell'eliambulanza che ha trasportato il ferito a Torrette ma purtroppo non c'è stato nulla da fare. La ragazza alla guida della Giulietta, una 26enne del posto, sotto shock, è ricorsa alle cure dei sanitari del 118 intervenuti ma non avrebbe riportato ferite serie.

Il tratto stradale interessato dall'incidente è stato interdetto al traffico, in entrambi i sensi di marcia, per il tempo strettamente necessario al soccorso delle persone coinvolte. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri della Compagnia di Senigallia che hanno eseguito i rilievi.Abbrugiati lavorava come meccanico, insieme al padre Alfiero nell’officina di macchine agricole di famiglia a Casine di Ostra. La vittima, nato ad Ostra, da circa dodici anni risiedeva a Senigallia, dove si era trasferito dopo essersi sposato con Monica, da cui ha avuto due figli: Martina e Matteo. La notizia della morte è subito circolata a Casine di Ostra, dove la famiglia di Marco è molto conosciuta. La madre Miriana, casalinga, è da sempre molto attiva nell’organizzazione delle feste di paese ed il padre è uno stimato professionista. Nella giornata di oggi sarà comunica la data dei funerali che molto probabilmente saranno celebrati domani nella Chiesa della Pace a Senigallia.
Purtroppo nel senigalliese è il secondo incidente mortale in due giorni. Martedì mattina una 49enne cinese è morta, a Senigallia, investita da un'autobus del trasporto pubblico.

Carmine Mancazzo, di 60 anni, si è impiccato a una trave

 
BITONTO 18 aprile 2013  Un imprenditore del settore del marmo, Carmine Mancazzo, di 60 anni, si è impiccato a una trave del capannone della sua azienda, in via Traiana. È avvenuto ieri ma la notizia si è appresa solo oggi. In un biglietto trovatogli addosso da agenti di polizia c'è scritto: «Nel momento del bisogno tutti mi hanno abbandonato». L'uomo era sposato ma non aveva figli e, a quanto si è appreso, attraversava un momento di difficoltà economiche.

Secondo una prima ricostruzione degli agenti del locale commissariato, Mancazzo ha atteso che i suoi due operai lasciassero l'opificio, a fine turno, per impiccarsi. A dare l'allarme è stato l'imprenditore di un'azienda contigua che ha visto la sagoma di un uomo attaccato a una trave del capannone. A quanto si è saputo le difficoltà economiche in cui si era venuto a trovare per mancanza di commesse lo avevano costretto tempo fa a licenziare alcuni operai continuando a tenere con sé i due che lo seguivano da 30 anni. Poi si è trovato a non poter più neanche pagare con puntualità gli stipendi ai due rimasti.

Mancazzo era una «persona perbene, riservata e aveva tanta dignità», ha riferito alla polizia chi lo conosceva. Lavorava da 45 anni. Avrebbe potuto da tempo andare in pensione, ma essendo stimato in paese e conosciuto come bravo artigiano, si voleva sentire ancora utile e operoso. Persone a lui vicine hanno sostenuto che vantava anche crediti mai incassati.

Rosaria Mancini, 52 anni, è morta in ospedale a causa di un'iniezione errata

Roma 18 aprile 2013 Rosaria Mancini, 52 anni, è morta in ospedale a causa di un'iniezione errata. La donna si era recata al Policlinico Umberto I di Roma

Fermo Santarossa 71 anni,è stato trovato morto

PORDENONE 18 aprile 2013 Il mobiliere friulano Fermo Santarossa, 71 anni, amministratore delegato dell'omonimo gruppo imprenditoriale friulano, è stato trovato morto nelle prime ore di oggi nel laghetto della propria abitazione di Prata, in provincia di Pordenone. Il decesso sarebbe avvenuto per annegamento.

Danilo Pettenuzzo 59 anni muore dilaniato dal motocoltivatore

PADOVA 18 aprile 2013 Dilaniato dal motocoltivatore con il quale stava lavorando nel suo piccolo orto. Una morte tanto immediata quanto tremenda ieri pomeriggio per Danilo Pettenuzzo che oggi avrebbe compiuto 59 anni.

Albino Farris,58 anni e Veronica Foddis,55 anni uccisi a fucilate nella loro azienda agrozootecnica

CAGLIARI 18 aprile 2013 Un allevatore e sua moglie sono stati uccisi a fucilate nella loro azienda agrozootecnica nelle campagne di Gergei (Cagliari). La scoperta è stata fatta stamani dalla figlia che ha dato l'allarme. Il corpo di Albino Farris, di 58 anni, era in cortile, quello della moglie Veronica Foddis, di 55,dentro il casolare. Sono intervenuti i carabinieri.

muratore trevigiano di 52 anni non riesce a trovare lavoro: s'impicca nella sua casa

TREVISO 18 Aprile 2013 La crisi economica e la mancanza di lavoro continuano a mietere vittime a Nordest: un uomo si è tolto la vita oggi in Veneto. Si tratta di un muratore trevigiano di 52 anni. Il suicidio, stando alle indicazioni del

mercoledì 17 aprile 2013

Addio Gino Zecchin ucciso da una malattia che non lascia scampo.ripeteva ai figli “Lasciatemi andare”.

CASTELFRANCO (Treviso) – Lacrime e commozione nel Duomo di Castelfranco per l’addio a Vittorio Luigi Zecchin, Gino per tutti quelli che lo conoscevano, ucciso da una malattia che non lascia scampo due

Carmine Mancazzo, di 60 anni, si è impiccato a una trave del capannone della sua azienda.LASCIA SCRITTO: "ABBANDONATO DA TUTTI"

BARI 17 Aprile 2013 Un imprenditore del settore del marmo, Carmine Mancazzo, di 60 anni, si è impiccato a una trave del capannone della sua azienda, in via

e' MORTO Leonardo Uccheddu, il bimbo di 10 mesi rimasto gravemente ferito nell’incidente stradale dove morì la mamma di 32 anni

CAGLIARI. 17 aprile 2013  È morto questa mattina alle 8, nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Brotzu di Cagliari, Leonardo Uccheddu, il bimbo di soli dieci mesi rimasto gravemente ferito nell’incidente stradale avvenuto una

Rudy Puppo 25 anni muore in un incidente in sella alla sua moto Yamaha Rs, è finito contro una Mercedes 320.

Incidente stradale, morto Rudy Puppo Fagagna Martignacco, 16 aprile 2013

Incidente mortale  poco prima delle 22 di martedì in via Spilimbergo a Fagagna, all’altezza dell'incrocio per Plasencis. A perdere la vita è stato il 25enne di Martignacco Rudy Puppo che, in sella alla sua moto Yamaha Rs, è finito contro una Mercedes 320.

Un bambino di 3 anni è morto questa mattina dopo essere stato investito da un furgone in manovra nel piazzale antistante un capannone in via Fermi, nella zona dell'Osmannoro, a Sesto Fiorentino

FIRENZE - Un bambino di 3 anni di nazionalità cinese è morto questa mattina dopo essere stato investito da un furgone in manovra nel piazzale antistante un capannone in via Fermi, nella zona dell'Osmannoro, a Sesto Fiorentino (Firenze).

31enne salernitana tenente della guardia di finanza, è morta dopo essere precipitata con l'auto da una rampa del porto di Messina.

Messina 17 aprile 2013 Caterina Del Giudice, 31enne salernitana tenente della guardia di finanza, è morta dopo essere precipitata con l'auto da una rampa del porto di Messina.
La ragazza, che era a bordo della sua Fiat Seicento, è precipitata dalla rampa di accesso al traghetto delle Ferrovie dello Stato su cui stava per imbarcarsi al porto di Messina.

I funerali di Margaret Thatcher si sono svolti oggi

Londra, 17 aprile 2013 , seguendo al secondo un cerimoniale perfetto, a St Paul's Cathedral di Londra in un'atmosfera di grande solennità. Presenza eccezionale, segno della dimensione dell'omaggio riservato all'ex premier, fra i 2.000 invitati quella della regina Elisabetta II che, affiancata dal duca di Edimburgo, non assisteva ai funerali di un primo ministro del regno da quelli di Winston Churchill nel lontano 1965. Tutto il governo, stretto intorno al premier David Cameron, tutti gli ex primi ministri britannici (fra cui il laburista Tony Blair che rivendica una parte della sua eredità) hanno preso posto fra i banchi dell'imponente edificio religioso, tempio dei grandi appuntamenti del Paese. Presenti anche Gordon Brown e signora e l'attuale leader dell'opposizione Ed Miliband. Fra i dignitari internazionali, a dare l'addio alla Lady di ferro c'erano due capi di Stato, 11 primi ministri e 17 capi della diplomazia in carica. In totale 170 Paesi hanno inviato dei rappresentanti di più o memo alto rango, riflettendo il protocollo ma anche i diversi apprezzamenti dell'eredità thatcheriana. Assenti la Russia e l'Argentina. La presidente Cristina Kirchner non era stata invitata, e la sua ambasciatrice a Londra, convocata all'ultimo minuto, ha declinato l'invito. Del resto l'elemento Falkland ha segnato largamente tutte le fasi dei funerali, dalla processione lungo il centro di Londra alla cerimonia funebre per la massiccia presenza di eroi - come il direttore di una delle bande militari - di veterani e di militari che hanno combattuto nella guerra delle Malvinas, unanimemente considerata il principale successo internazionale della Lady di Ferro. Più sorprendente agli occhi dei commentatori britannici, è stata l'assenza degli ex inquilini della Casa Bianca, nonchè dell'attuale, nessuno dei quali ha risposto all'invito di celebrare "le relazioni privilegiate" anglo-americane tanto care a "Mrs Thatcher". La delegazione statunitense era rappresentata da Henry Kissinger e dall'ex vice presidente Dick Cheney. Due protagonisti della guerra fredda (l'ultimo presidente dell'Urss Mikhail Gorbaciov e l'artefice della riunificazione della Germania, Helmut Kohl) aveva declinato l'invito, per ragioni di salute. Invece numerose celebrità degli anni '80 erano presenti, fra cui Anya Hindmarch, la creatrice delle borsette che contraddistinguevano il look della "Lady di ferro". Margaret Thatcher aveva lasciato istruzioni dettagliate per i suoi funerali: inni metodisti della sua infanzia e brani di compositori inglesi a conferma del suo patriottismo anche nei gusti musicali. La Lady di ferro voleva una cerimonia apolitica ma il vescovo di Londra, che la ha officiata, Richard Chartres ha accennato alle controversie di cui è oggetto l'eredità della lady di ferro evocando "l'uragano di opinioni conflittuali" che la circondarono. Il rito religioso non è concepito per "giudicare, come fanno i politici" ma per favorire "la compassione e riconciliazione", ha aggiunto l'alto prelato. "E' l'omaggio giusto per un un grande primo ministro, rispettato in tutto il mondo", aveva dichiarato, David Cameron, in una intervista alla Bbc, prima dell'inizio della cerimonia. "Viviamo tutti all'ombra di Margaret Thatcher", aveva aggiunto forse un pò sulla difensiva. Del resto non sono mancate le critiche per l'elevato costo di questi solenni funerali, 10 milioni di sterline, e in tempo di crisi. Durante la processione che ha portato il feretro di Margaret Thatcher da Westminster Palace, sede del Parlamento, a St Paul's, con una breve sosta alla Chiesa di San Clemente dei Danesi, i marciapiedi erano gremiti di cittadini venuti a rendere omaggio alla donna "che ha cambiato il volto del Regno Unito", come l'hanno definita molti commentatori. Nel bene e nel male. Poche le proteste per strada, anche se il sindacato dei minatori, che furono gli acerrimi nemici della Thatcher durante i suoi lunghi 11 anni di governo, ha annunciato che "celebrerà" in serata il grande avvenimento.

Torino: muratore 38enne perde il lavoro e si suicida

TORINO 17 aprile 201 Un altra probabile vittima della disperazione e della crisi economica. Un muratore torinese di 38 anni si è tolto la vita ieri sera in un condominio nel quartiere Barriera di Milano, a Torino. L’uomo si è impiccato. La sua compagna, in attesa di un figlio, ha raccontato alla polizia che l’uomo aveva perso il lavoro. Questa potrebbe essere una delle ragioni che lo ha spinto a compiere il gesto disperato. La polizia è intervenuta sul posto, e sta ora indagando per risalire alle motivazioni. La convivente è stata trasportata all’ospedale Giovanni Bosco in stato di choc.

[ANGELI VOLATI VIA] Don Michele Di Stefano, parroco di Ummari

Trapani 17 aprile 2013 E' stato arrestato il presunto assassino di don Michele Di Stefano, parroco di Ummari, una frazione di Trapani. Si tratta di un uomo di 32 anni, Antonio Incandela, con piccoli precedenti penali. Il sacerdote fu preso a bastonate nella canonica della chiesa il 26 febbraio. L'avrebbe ucciso, secondo gli investigatori, perché non gli piacevano le sue omelie. Il killer ha ammesso l'omicidio dopo un interrogatorio durato tutta la notte e ha spiegato anche il movente. L'indagato, con precedenti per incendio, ha detto ai pm, coordinati dal procuratore di Trapani Marcello Viola, di non sopportare le omelie del sacerdote. Don Michele avrebbe abbondato in particolari sui 'misfatti' della piccola comunità, rendendo riconoscibili le identità delle persone a cui si riferiva.

--
Postato da Blogger su ANGELI VOLATI VIA il 4/17/2013 04:41:00 AM

[ANGELI VOLATI VIA] Antonio Menna, 47enne di Casalnuovo ucciso da un proiettile durante una rapina.Ha guidato fino all'ospedale ma è morto dopo le cure

NAPOLI 17 Aprile 2013 Ha reagito a un tentativo di rapina ed è stato ucciso dal malvivente. È accaduto stamattina poco dopo le cinque al corso Umberto di Caivano, Napoli. La vittima è Antonio Menna, 47enne di Casalnuovo che era alla guida del suo furgone carico di segatura. Menna è stato colpito con un proiettile di piccolo calibro, ha guidato fino all'ospedale di Frattamaggiore ma qui è poi deceduto dopo le cure. Nel furgone con l'uomo c'era anche un collaboratore, sotto choc, e ora ascoltato nella caserma dei carabinieri di Casoria.

--
Postato da Blogger su ANGELI VOLATI VIA il 4/17/2013 03:43:00 AM

Denise Morello 22 anni uccisa dal suo ex Matteo Rossi 37 anni che poi si toglie la vita.LA PAGINA DEL GIORNALE DEDICATA A LEI: "TI AMO"

TREVISO -  Il 25 febbraio Matteo Rossi, il 37enne di Montebelluna che ieri sera ha ucciso l'ex fidanzata 22enne Denise Morello con un colpo sìdi pistola alla testa, ha comperato una pagina pubblicitaria sull'edizione di Treviso del Gazzettino. È stato in quell'occasione che l'uomo, separato e con un

[ANGELI VOLATI VIA] Silvia Giuntoli, 38 anni, è morta in seguito alle gravissime ferite riportate in un incidente stradale che congiunge Manciano a Montemerano nel grossetano

Grosseto, 16 aprile 2013 - Silvia Giuntoli, 38 anni, è morta in seguito alle gravissime ferite riportate in un incidente stradale avvenuto ieri sera dopo le 20 lungo la strada che congiunge Manciano a Montemerano nel grossetano. La donna era al volante della sua auto che, per cause da accertare, ha sbandato ed e' finita contro un albero. Quando i vigili del fuoco hanno estratto tra le lamiere dell'auto il corpo, la donna ancora viva, ma nel corso della notte le sue condizioni sono ulteriormente peggiorate ed e' morta in ospedale.

--
Postato da Blogger su ANGELI VOLATI VIA il 4/17/2013 03:19:00 AM

[ANGELI VOLATI VIA] Zhou Danling la terza vittima delle bombe alla corsa di Boston

BOSTON - Si chiama Zhou Danling la terza vittima delle bombe alla corsa di Boston. Il nome è stato diffuso dal South China Morning Post. Si tratta di una giovane studentessa che si stava specializzando alla Boston University dopo essersi già laureata, in patria, presso l'università di Wuhan.

--
Postato da Blogger su ANGELI VOLATI VIA il 4/17/2013 12:48:00 AM

martedì 16 aprile 2013

[ANGELI VOLATI VIA] Maria Lucia Garra, 58 anni strangolata dal figlio Giorgio Coco, 25 anni

CATANIA 16 aprile 2013 Non sopportava che la madre gli negasse i soldi per comprare le sigarette e che lo rimproverasse perché fumava troppo. Al culmine dell'ennesima lite, nella loro casa di San Giovanni la Punta,, ha strozzato la madre, Maria Lucia Garra, 58 anni. I vicini di casa, la sera di sabato scorso, avevano sentito le urla, tra madre e figlio, ma hanno pensato a contrasti familiari tra i due, che vivevano da soli, perché la donna, insegnante, era da molti anni separata dal marito. IL CORPO NASCOSTO IN CASA, POI IN PINETA Il giovane ha tenuto il corpo in casa, per oltre 24 ore senza toccarlo. Ieri ha pensato di liberarsi del cadavere della madre, che era in pigiama: lo ha avvolto in un tappeto rosso e l'ha messo nel cofano della sua auto. Si è recato a Nicolosi, paese alle pendici dell'Etna, attrezzato di badile, e ha tentato di seppellire il corpo della madre, alla quale aveva tolto il pigiama, ma non c'è riuscito, limitandosi a coprirlo con terra e frasche. Per completare il 'lavoro' ha chiesto aiuto a uno zio: 'mi dai una mano a seppellire la mamma?', ha detto al fratello di suo padre. L'uomo, appena avuta la comunicazione, la notte scorsa, ha avvertito subito i carabinieri del comando provinciale di Catania. Sono state avviate le ricerche, ma con esito negativo. Militari dell'Arma hanno parlato con il giovane che ha confessato subito il delitto, ma, in evidente stato di choc, non ricordava il posto dove aveva lasciato il cadavere. Il corpo è stato trovato nel pomeriggio di oggi, a poco meno di 48 ore dal delitto. Sul collo della donna il medico legale ha rilevato lesioni compatibili con lo strozzamento, e con la ricostruzione fornita dal 25enne. Nel bagaglio della sua auto militari dell'Arma hanno trovato anche il pigiama, gli occhiali e il telefonino della donna, un badile e il tappeto rosso in cui era stato avvolto il corpo. Interrogato per diverse ore il giovane è apparso in evidente stato confusionale, con ricordi non tutti nitidi. Alla fine della prima fase investigativa, sulla scorta delle indagini dei carabinieri della compagnia di Gravina e del reparto operativo del comando provinciale, la Procura di Catania, coordinata dal procuratore capo Giovanni Salvi, ha emesso un provvedimento di fermo per omicidio volontario.

--
Postato da Blogger su ANGELI VOLATI VIA il 4/16/2013 02:18:00 PM

[ANGELI VOLATI VIA] Fausto Schiavi, 47 anni, è morto sbranato dal suo cane un Dogue de Bordeaux un molosside di razza canina francese

PAVIA 16 Aprile 2013 Era il suo amico più fedele. Un cane che gli teneva compagnia nella sua casa di Sannazzaro dè Burgundi (Pavia), comune della Lomellina conosciuto soprattutto per essere la sede di una delle più importanti raffinerie dell'Eni. Ma oggi l'animale, improvvisamente, ha aggredito il suo padrone e l'ha azzannato a lungo, in diverse parti del corpo, provocandogli ferite che sono risultate fatali. Fausto Schiavi, 47 anni, è morto nel tardo pomeriggio. A nulla è valso l'intervento dei medici del 118, che hanno cercato di soccorrerlo. IL REGALO DI UN AMICO Il dramma si è consumato poco dopo le 17. Schiavi, che era vedovo e viveva da solo, era con il suo cane in giardino. L'animale è un Dogue de Bordeaux: un molosside di razza canina francese. Gli esperti lo descrivono come un cane docile con il padrone, con il quale ama trascorrere più tempo possibile. Un cane molto forte fisicamente, prestante e resistente alla fatica: come gli altri molossidi, abbaia solo in caso di necessità. Fausto Schiavi teneva questo Dogue de Bordeaux con sè già da qualche anno: a regalarglielo era stato un amico. Non sembra che in passato l'animale si fosse mai ribellato al suo padrone. Il rapporto tra i due è filato liscio sino al tardo pomeriggio di oggi. Improvvisamente, mentre padrone e cane erano insieme nel giardno, l'animale ha cambiato atteggiamento. Il Dogue de Bordeaux ha aggredito Fausto Schiavi e l'ha ripetutamente azzannato. Morsi che hanno provocato ferite profonde nel corpo dell'uomo. Il 47enne di Sannazzaro perdeva molto sangue, ma ha avuto la forza di raggiungere il telefono di casa e di chiamare il 118. Sono subito arrivate un'automedica e un'ambulanza, oltre ai carabinieri della compagnia di Voghera (Pavia). I medici si sono immediatamente resi conto della gravità delle condizioni di Schiavi. I primi soccorsi sono stati portati sul posto. Poi il ferito è stato caricato in ambulanza per essere trasferito al vicino ospedale di Mede (Pavia). Ma purtroppo, non c'era più nulla da fare: Fausto Schiavi è morto per le gravissime ferite riportate e per una forte emorragia. Un episodio drammatico che ha lasciato sgomenti parenti e vicini di casi della vittima. Il caneè stato affidato al Servizio veterinario di Vigevano (Pavia).

--
Postato da Blogger su ANGELI VOLATI VIA il 4/16/2013 12:46:00 PM

[ANGELI VOLATI VIA] Denise Morello 22 anni uccisa dal fidanzato Matteo Rossi, 40 anni e poi si spara.COMPRO' UNA PAGINA PER DIRLE "TI AMO"

TREVISO 16 Aprile 2013 Ha sparato alla ex fidanzata di 22 anni e poi ha rivolto la pistola verso sé stesso e ha fatto fuoco, uccidendosi. Un uomo di circa 40 anni ha ucciso questa sera con un colpo di pistola l'ex fidanzata, una giovane di 22 anni, Denise Morello, e poi si è tolto la vita con la stessa arma. L'omicidio-suicidio è avvenuto nel parcheggio di un supermercato,a Montebelluna (Treviso). Sul posto si sono recati i carabinieri di Montebelluna e del reparto operativo di Treviso. LA STORIA TRA DENISE E MATTEO ERA FINITA DA POCO La tragedia si è consumata nel parcheggio interrato del supermarket 'Interspar' di Montebelluna, dove la ragazza, Denise Morello, lavorava. La giovane stava salendo sulla propria auto quando l'ex fidanzato, Matteo Rossi, 40 anni, le si è avvicinato ed ha esploso un colpo di pistola, uccidendola. Poi ha rivolto l'arma contro se stesso ed ha fatto fuoco. Pare che la relazione tra i due, entrambi di Montebelluna, fosse finita da pochi mesi. COMPRO' UNA PAGINA PER DIRLE "TI AMO". L'amore tra Matteo Rossi e Denise Morello era finito due mesi fa. L'uomo, dopo la rottura, aveva tentato di riconquistarla comperando un'intera pagina di giornale, sull'edizione di Treviso del 'Gazzettino'. «Questa follia per farti capire quanto sono pazzo di te, Denise. Tuo Matteo», aveva fatto scrivere. Denise, lavorava in uno studio di commercialista sopra il supermarket. Era una ragazza molto bella, dai lunghi capelli biondi, «un angelo» l'ha definita stasera una conoscente.
La pagina del giornale dedicata a lei: Continua a Leggere
--
Postato da Blogger su ANGELI VOLATI VIA il 4/16/2013 12:34:00 PM

[ANGELI VOLATI VIA] Messina: muore il tenente Caterina Del Giudice

E' morta Caterina Del Giudice, il tenente della guardia di finanza di 31 anni precipitata con la sua auto dalla rampa di accesso delle navi traghetto delle Ferrovie domenica mattina. La donna per cause ancora da stabilire, ha perso il controllo della vettura e, dopo aver sfondato la barriera di protezione, è precipitata nel piazzale sottostante, da un'altezza di circa 6 metri. Le sue condizioni sono apparse subito critiche e ieri sera i sanitari ne hanno dichiarato la morte cerebrale. Sulla tragedia è stata aperta un'inchiesta dalla procura, che intende comprendere come sia stato possibile che la vettura, che pare procedesse a velocità ridotta, abbia potuto sfondare la barriera di protezione. La famiglia della ragazza ha acconsentito all'espianto degli organi. Fonte:http://livesicilia.it/2013/04/16/messina-morta-la-donna-caduta-dalla-rampa-del-traghetto_298650/ Autore the-warriors

--
Postato da Blogger su ANGELI VOLATI VIA il 4/16/2013 11:16:00 AM

[ANGELI VOLATI VIA] Maria Lucia Garra, è stato tropvata il cadavere

CATANIA 16 aprile 2013 Giallo nel catanese. Il cadavere di una donna di 58 anni, Maria Lucia Garra, è statotrovato da carabinieri nel pomeriggio nella Pineta di Nicolosi, paese alle pendici dell'Etna. Militari dell'Arma hanno sentito il figlio, Giorgio Coco, di 25 anni, e ne hanno disposto il fermo. I due abitavano insieme a San Giovanni la Punta. È stato il giovane, in stato di choc, a fare trovare il corpo dopo averne parlato con una persona che conosceva, che lo ha accompagnato nelle caserma dei carabinieri di Gravina di Catania.

--
Postato da Blogger su ANGELI VOLATI VIA il 4/16/2013 10:00:00 AM

[ANGELI VOLATI VIA] Gianluca Dicicco, meccanico di 21 anni di Sopramonte È morto nella notte nel reparto di rianimazione del Santa Chiara,dopo un incidente mortale

TRENTO.16 Aprile 2013 È morto nella notte nel reparto di rianimazione del Santa Chiara Gianluca Dicicco, meccanico di 21 anni di Sopramonte, ferito gravemente ieri mattina alle 8 in un incidente stradale. Le condizioni del ragazzo sono apparse immediatamente molto gravi ed è strato trasportato con l'elisoccorso in codice rosso all'ospedale dove è stato subito ricoverato in rianimazione, fino alla morte avvenuta poco dopo le 4 di questa mattina. Ricoverato in stato di choc, l'autista che era alla guida del furgone contro cui è andato a sbattere Gianluca Dicicco. L'incidente è avvenuto pochi minuti dopo le 8 di ieri mattina. Il ragazzo era in sella al suo scooter Yamaha 125 e stava scendendo da Sopramonte in direzione Trento. Lo scontro è avvenuto lungo la strada provinciale all'altezza dell'incrocio per il poligono di tiro in località Soravàl, poco prima dello stabilimento «Segatta». In base ai primi rilievi (per ricostruire l'esatta dinamica dell'incidente ci sono al lavoro gli agenti dell'infortunistica della polizia locale) un furgone Nissan Cabstar, guidato da un cittadino pakistano (A.M. sono le sue iniziali e ha 30 anni) stava svoltando dalla strada provinciale in direzione del poligono di tiro. In quel momento da Sopramonte arrivava Dicicco in sella al suo scooter e nessuno dei due è stato in grado di evitare lo scontro che è stato pesantissimo. L'allarme è stato dato immediatamente e il 118 ha chiesto l'intervento dell'ambulanza e dell'elisoccorso. Sul posto anche i vigili del fuoco di Sopramonte, una macchina della polizia, i carabinieri di Candriai e gli agenti della polizia locale. Mentre i sanitari prestavano i primi soccorsi al ferito e i vigili iniziavano i rilievi, gli altri erano occupati a far defluire il traffico «importante» a quell'ora. Il ragazzo è stato quindi caricato sull'elisoccorso e trasportato al Santa Chiara. Membro del gruppo giovani di Sopramonte, il ragazzo era piuttosto conosciuto a Sopramonte dove viveva insieme alla madre Marisa e alla sorella Sara. .

--
Postato da Blogger su ANGELI VOLATI VIA il 4/16/2013 09:38:00 AM

[ANGELI VOLATI VIA] LA GUARDIA MEDICA LO RIMANDA A CASA. 47ENNE MUORE DOPO TRE ORE

COSENZA 16 Aprile 2013 Si è sentito rassicurato dalla guardia medica a cui si era rivolto per un malore ed è tornato a casa, dopo tre ore è morto. La Procura di Cosenza ha avviato un'inchiesta sulla base della denuncia presentata dalla moglie della vittima, un uomo di 47 anni, ed ha inviato un avviso di garanzia al sanitario. Si è trattato, è stato sottolineato in Procura, di un atto dovuto dal momento che è stata disposta l'autopsia. L'uomo, di Pedace, piccolo comune del Cosentino, si è sentito male il 13 aprile scorso ed è andato a farsi visitare alla guardia medica, dove però, secondo la denuncia della moglie, non gli sarebbe stato diagnostico alcunchè. Poche ore dopo l'uomo è morto.

--
Postato da Blogger su ANGELI VOLATI VIA il 4/16/2013 09:29:00 AM

[ANGELI VOLATI VIA] Addio presidente onorario di Banca Etruria. Lo hanno stroncato le complicazioni di una malattia

Arezzo, 16 aprile 2013 - E' morto Elio Faralli, 91 anni, presidente onorario di Banca Etruria. Lo hanno stroncato le complicazioni di una malattia di stagione. Si è spento all'ospedale San Donato. Fino all'ultimo, nonostante l'età, è rimasto lucido e combattivo, sempre capace di analizzare uomini e situazioni. Il suo periodo d'oro è stato il trentennio nel quale ha guidato da presidente BancaEtruria, che quando ne prese le redini nel 1980, era ancora semplicemente Banca Popolare dell'Etruria. Con lui al timone arrivarono poi le fusioni che l'hanno trasformato nell'istituto attuale, in particolare l'incorporazione della Banca Popolare dell'Alto Lazio, che diede vita alla Banca Popolare dell'Etruria e del Lazio. Faralli fu uno degli uomini forti di uno dei periodi di maggior successo dell'economia aretina, fra gli anni '80 e '90', l'epoca della grande crescita del sistema oro di cui la Banca era una delle colonne. Nel frattempo l'istituto aveva allargato le sue radici alla Toscana centrale, alle Marche e al resto dell'Italia centrale, compresa una robusta presenza a Roma. Sotto la presidenza Faralli arrivò anche la quotazione in Borsa a Piazza Affari. In via Crispi, dove allora era la sede centrale dell'istituto prima della costruzione del nuovo centro direzionale di via Calamandrei, Faralli arrivò da consigliere d'amministrazione nel 1974. Il suo mondo d'origine era quello della Konz, l'azienda di famiglia ceduta soltanto negli ultimi anni, prima che anch'essa entrasse nella crisi di adesso. Allora la Konz era uno dei grandi poli commerciali aretini, fondata dallo svizzero Giacomo Konz e poi portata avanti dai successori. Ne restano traccia non solo nella sede, ora chiusa di via Setteponti, ma anche nel primo negozio, inaugurato alla metà dell'800, del Canto de' Bacci. Dove adesso c'è un Caffè che non per niente si chiama Gli Svizzeri, con gli arredi d'epoca rimasti quasi intatti. Una delle condizioni che Faralli aveva posto per dare il via libera all'iniziativa. Laureato in economia nel 1950, Faralli aveva inserito la Konz nel mondo della grande distribuzione a livello nazionale. Dal 1993 era cavaliere del lavoro, la massima onorificenza italiana per meriti di carattere economico-imprenditoriale.

--
Postato da Blogger su ANGELI VOLATI VIA il 4/16/2013 04:51:00 AM

[ANGELI VOLATI VIA] Addio Maria Lai aveva inaugurato il museo di arte contemporanea la "Stazione dell'arte", che raccoglie una parte considerevole (circa 140) delle sue opere

CARDEDU.16 Aprile 2013 La celebre artista Maria Lai si è spenta all'età di 93 anni, nella sua casa nelle campagne di Cardedu, circondata dall'affetto dei suoi cari. A Ulassai l'8 luglio del 2006 l'artista aveva inaugurato il museo di arte contemporanea la "Stazione dell'arte", che raccoglie una parte considerevole (circa 140) delle sue opere. Grazie anche alle esposizioni negli Stati Uniti e in altre prestigiose manifestazioni europee, Maria Lai è considerata una delle artiste più importanti della storia sarda. Il documentario pubblicato sul sito Sardegna Digital Library "Un'ora con Maria Lai"

--
Postato da Blogger su ANGELI VOLATI VIA il 4/16/2013 04:40:00 AM

[ANGELI VOLATI VIA] 51 enne è morto a causa di un incidente stradale,I passeggeri della vettura pirata sono usciti illesi dall'incidente tanto che sono poi riusciti a fuggire senza prestare soccorso

TREVISO 16 Aprile 2013 Un uomo di 51 anni è morto la scorsa notte a causa di un incidente stradale. La macchina dell'uomo ha impattato contro un altra vettura che a causa della forte velocità ha perso il controllo. La vettura è così finita contro la Fiat Stilo del 50enne e l'ha ribaltata in un fossato. I passeggeri della vettura pirata sono usciti illesi dall'incidente tanto che sono poi riusciti a fuggire senza prestare soccorso. I carabinieri hanno rincorso entrambi, ma sono riusciti a fermarne soltanto uno, un magrebino che abita a Cimadolmo e che ora è ricoverato in ospedale, l'altro è ancora ricercato. Ora da chiarire sono i motivi della fuga.

--
Postato da Blogger su ANGELI VOLATI VIA il 4/16/2013 03:56:00 AM

[ANGELI VOLATI VIA] Martin Richard,8 anni il bambino deceduto ieri a Boston nella maratona.il papà William che lo stava aspettando al traguardo

BOSTON 16 Aprile 2013 Morire ad otto anni, mentre si corre una maratona, a causa di un ordigno che esplode ad opera di una mano sconosciuta. È la fine più triste, la vittima più pesante, Martin Richard, il bambino deceduto ieri a Boston, la cui storia ha commosso gli States e non solo. Figlio di un maratoneta, aveva espresso il desiderio di correre a Boston, con il papà William che lo stava aspettando al traguardo. Sembra l'epilogo di una giornata felice, poi l'esplosione e le urla. La bomba travolge in pieno Martin e sua sorella, che secondo i media statunitensi avrebbe perso una gamba. Anche la mamma dei due bambini, Denise Williams, sarebbe rimasta ferita, ma in maniera meno grave.

--
Postato da Blogger su ANGELI VOLATI VIA il 4/16/2013 03:47:00 AM

lunedì 15 aprile 2013

[ANGELI VOLATI VIA] Loredana Mancuso e il fidanzato Giuliano Oberkanins muoiono sulla provinciale 5, la cosiddetta "bretellina" di Verona: in un terribile incidente

Verona 15 aprile 2013 Una terribile tragedia quella che ieri ha avuto luogo sulla provinciale 5, la cosiddetta "bretellina" di Verona: in un terribile incidente hanno infatti perso la vita due trentenni, una coppia felice e spensierata che stava viaggiando in sella ad una moto, di ritorno da una felice giornata al lago, la prima dopo il lungo inverno. ADDIO A GIULIANO - Una morte terribile quella di Giuliano Oberkanins, il conducente della Honda, classe 1979. L'impatto la scagliato attraverso la macchina con cui ha fatto il fatale frontale, le lamiere e il vetro gli hanno amputato una gamba e, quando è atterrato dall'altra parte dell'auto, dopo aver attraversato l'abitacolo della Alfa 147, la vita lo aveva già abbandonato. Giuliano era un ragazzo sereno e sincero, nella sua pagina Facebook si può leggere il suo disprezzo per ogni forma di falsità e menzogna, tanto che, nella sua descrizione, il giovane, guardandosi intorno, si chiede se "non stiamo tutti facendo un provino per una telenovela". Le sue passioni erano la motocicletta e la musica di Joe Satriani, di Steve Vai e dei Negrita. Nel suo paese, Pastrengo, tutti lo ricordano con affetto. Lo stesso sindaco Mario Rizzi, ancora sconvolto dalla tragedia, ha espresso parole sinceramente commosse. "Conosco la sua famiglia - spiega Rizzi - sono persone gentili e di buon cuore, molto attive nella comunità cittadina, rispettate e apprezzate. Quanto è successo è terribile. Io stesso - conclude il primo cittadino - sono un motociclista e questa tragedia mi lascia tre volte sconvolto: come centauro, come sindaco e, più di tutto, come persona. Non posso che fare le più sentite condoglianze alla famiglia, anche se le parole in queste situazioni sono veramente una magra consolazione". Ancora non si sa quando potranno avere luogo i funerali di Giuliano: il corpo è infatti a disposizione dell'autorità giudiziaria. Morti sulla strada: chi erano Giuliano Oberkanins e Loredana Mancuso „L DRAMMA DI LOREDANA - Nel terribile schianto di ieri sera ha perso la vita anche Loredana Mancuso, la passeggera della moto di Giuliano. Al momento dello schianto Loredana è stata proiettata via, volando per circa 70 metri prima di colpire l'asfalto. Anche lei è morta sul colpo. Giuliana, nata nel 1977 e residente a Bardolino, comune dove è nata e cresciuta, era una ragazza spontanea e solare. Amava gli animali, come si può vedere nel suo profilo Facebook, dove campeggiano le foto del suo cucciolo, seguito fin da quando due anni fa era nato. Amava la musica di Ligaubue e i libri di Nicholas Sparks e anche lei, come Giuliano, si stava godendo la prima giornata di sole dell'anno. Sconvolto dalla notizia, il sindaco di Bardolino, Ivan De Beni, fa difficoltà a trovare le notizie per commentare una simile tragedia: "Leggiamo di simili drammi ogni giorno sul giornale, ma è impossibile capire il dolore e la sofferenza finché non colpiscono qualcuno che ti è vicino. Conosco il padre, un brav'uomo molto rispettato in città, e non oso immaginare cosa stia passando, siamo tutti ancora molto sconvolti. Terribile come una domenica di svago e spensieratezza possa trasformarsi in un simile incubo. A nome di tutta la città non posso che rivolgere le mie più sentite condoglianze alla famiglia e agli amici di Loredana". Anche nel caso della giovane risulta ancora ignota la data dei funerali, in quanto il corpo resta a disposizione delle autorità." Metti il resto dell'articolo qui

--
Postato da Blogger su ANGELI VOLATI VIA il 4/15/2013 05:32:00 PM

[ANGELI VOLATI VIA] Adele Addesso, insegnante residente a Montella,muore in un incidente all’altezza del ristorante Gargone, nel territorio di Nusco

Avellino 15 Aprile 2013 Ancora un incidente mortale sull'Ofantina. L'impatto è avvenuto poco dopo le 17 all'altezza del ristorante Gargone, nel territorio di Nusco. A perdere la vita Adele Addesso, insegnante residente a Montella ma in servizio a Teora. La donna, per cause ancora in corso di accertamento, improvvisamente si è schiantata contro un muro. La dinamica è al vaglio dei carabinieri della Compagnia di Montella che sono intervenuti sul posto. Al momento sarebbe due le ipotesi al vaglio: un possibile malore e una manovra improvvisa dovuta al sole. Quello che sembra essere certo è che non sarebbero coinvolti altri veicoli nell'incidente. La Lancia Lybra stava percorrendo la Statale e a quanto si è appreso pare stesse ritornando a casa proprio da Teora, dove insegnava. A lanciare l'allarme un automobilista di passaggio. Immediato l'intervento della squadra dei Vigili del Fuoco del distaccamento di Montella. I caschi rossi giunti sul posto hanno trovato l'autovettura incidentata con all'interno la 61enne incastrata nell'abitacolo. I Vigili del Fuoco del distaccamento di Montella hanno provveduto a tagliare le lamiere contorte per liberare la malcapitata, che purtroppo era morta. A causa dell'incidente l'Anas ha chiuso temporaneamente la strada statale 7 "Appia" in entrambe le direzioni all'altezza del km 340 (nei pressi della località di Ponteromito). A Montella la donna era molto conosciuta. Sposata con un poliziotto in pensione e madre di due figlie, la 61enne era molto stimata e voluta bene, oltre ad essere molto conosciuta. Sconcerto nelle comunità di Montella, dove la donna abitava insieme al marito e ad una delle due figlie e a Teora, dove la 61enne insegnava.

--
Postato da Blogger su ANGELI VOLATI VIA il 4/15/2013 05:27:00 PM

[ANGELI VOLATI VIA] Addio Raffaele Imperati, titolare della boutique "Raphael".

Salerno 15 Aprile 2013 Un'altro lutto colpisce Positano in Costiera amalfitana . Poco fa abbiamo appreso della scomparsa di Raffaele Imperati, titolare della boutique "Raphael". Imperati era un imprenditore conosciuto non solo in costa d' Amalfi, sappiamo poco delle sue attività, ma aveva ottenuto vari riconoscimenti ed il suo operato laborioso ha fatto la storia commerciale e turistica della nostra cittadina. Le esequie muoveranno dall'ospedale di Salerno domani mattina. Facciamo le nostre condoglianze alla famiglia tutta

--
Postato da Blogger su ANGELI VOLATI VIA il 4/15/2013 01:01:00 PM

[ANGELI VOLATI VIA] Pantaleone Megna, 41 anni, e’ morto in un incidente avvenuto lungo la provinciale che da Crotone conduce alla frazione Papanice

Un insegnante di musica, Pantaleone Megna, 41 anni, e' morto in un incidente avvenuto lungo la provinciale che da Crotone conduce alla frazione Papanice.Pantaleone Megna viaggiava a bordo di una Fiat Punto, quando, per cause da accertare, la vettura e' sbandata finendo contro un muretto di cemento. L'uomo e' morto sul colpo. Sul posto sono intervenuti i carabinieri. Pantaleone Megna, padre di due figli, insegnava clarinetto all'Istituto comprensivo Giovanni XXIII di Crotone ed al liceo musicale.

--
Postato da Blogger su ANGELI VOLATI VIA il 4/15/2013 12:31:00 PM

[ANGELI VOLATI VIA] Imprenditore si è ucciso stamani nella sua azienda di prodotti chimici a Santa Croce sull'Arno (Pisa)

PISA 15 Aprile 2013 Un imprenditore di 65 anni è stato trovato morto nella sua azienda a Santa Croce sull'Arno (Pisa). L'uomo si sarebbe suicidato e avrebbe lasciato un biglietto in cui si citano problemi economici all'origine del tragico gesto. Il corpo ormai privo di vita dell'uomo sarebbe stato ritrovato stamani da suo fratello. L'uomo era titolare di un'azienda di prodotti chimici per il settore conciario. Sul posto sono intervenuti i carabinieri. L'imprenditore si è impiccato in un locale all'interno della ditta che contava circa 10 dipendenti. I due fratelli con una sorella gestivano in società l'impresa di famiglia. UN BIGLIETTO DI SCUSE L'imprenditore che si è ucciso stamani nella sua azienda di prodotti chimici a Santa Croce sull'Arno (Pisa) ha lasciato più di un biglietto di addio. Secondo quanto appreso, si sarebbe rivolto ai dipendenti, ai familiari e al mondo imprenditoriale chiedendo scusa per il suicidio, ma facendo risalirne le cause alla difficile situazione socio-economica. L'uomo ha usato una corda per impiccarsi, ma non avrebbe dato segnali alla famiglia e ai parenti di quel che avrebbe compiuto stamani. Era solito uscire molto presto per andare a lavoro. Anche oggi ha fatto così, salutando normalmente la moglie prima di andare in fabbrica. UN AMICO: "NO GROSSI DEBITI, MA ERA DELUSO" «Aveva problemi economici, ma non tali da pensare a un gesto di questo tipo». Lo spiega un imprenditore conciario di Santa Croce sull'Arno (Pisa), amico e cliente dell'imprenditore di prodotti chimici che si è tolto la vita stamani impiccandosi. «So che aspettava un grosso pagamento dall'estero - racconta - e che ha ricevuto alcuni insoluti dalle aziende del Comprensorio del cuoio. Ma non si tratta di cifre tali da definire la situazione disperata e aprire la strada a un suicidio. Era un uomo molto sensibile, che faceva questo lavoro con grande correttezza e scrupolosità. Probabilmente non si è riconosciuto più nel mondo in cui operava, dopo aver ricevuto così tante risposte negative alle richieste di pagamento e avendo, però, la necessità anche morale di saldare i debiti con i suoi fornitori».

--
Postato da Blogger su ANGELI VOLATI VIA il 4/15/2013 12:11:00 PM
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Archivio Completo