Angelo Paolozzi 37enne di Scorzé morto sul lavoro a Castelfranco Veneto nella ditta Smalterie e metallurgiche

Venezia 24 Agosto 2012 Tragico incidente sul lavoro stamattina nella ditta Smalterie e metallurgiche castellane di Castelfranco Veneto, in via Sile. Angelo Paolozzi, dipendente della Eurogroup, una ditta esterna di Silea, era impegnato nella manutenzione di una cabina elettrica dell'Enel che serve la locale zona industriale. Qualcosa, purtroppo, deve essere andato storto. Secondo le prime informazioni avrebbe toccato un trasformatore dell'alta tensione in funzione. La virulenza della scossa l'avrebbe fatto sbalzare cadendo dalla scala dove era salito.

L'operaio, 37enne, residente a Scorzé in via Vecchia Moglianese, sposato e con tre figli di 18, 17 e 6 anni, è rimasto folgorato da una violentissima raffica superiore ai 380 volt. Inutili i tentativi di soccorso, l'uomo è deceduto nonostante le manovre di rianimazione messe in atto dai sanitari del Suem e, prima, dai colleghi di lavoro.

Sul posto si trovano i dipendenti dello Spisal dell'Ulss 8 (avvertiti verso le 10 dai medici sul posto) e i carabinieri di Castelfranco Veneto, che indagano sulle cause della tragedia.
La famiglia di Angelo Paolozzi, originario di Palermo, si era trasferita da sette anni a Scorzé, dopo essere vissuta anche a Noale.

COMMENTA QUESTA NOTIZIA

Archivio Completo

Lavora da casa