- Una ragazza di 25 anni, insegnante e mamma di una bambina, è stata uccisa dal compagno 39enne a Latina


LATINA - Una ragazza di 25 anni, insegnante e mamma di una bambina, è stata uccisa dal compagno 39enne a Latina. La giovane donna sarebbe stata aggredita al termine di una lite per gelosia e l'uomo, una guardia provinciale, le avrebbe sparato due colpi con la pistola d'ordinanza. Quindi si sarebbe costituito spontaneamente presentandosi al commissariato.

Secondo la ricostruzione della polizia i due si sarebbero appartati in auto in via Fornello, una traversa della strada statale Formia-Cassino. Tra la coppia è nata una violenta discussione, poi entrambi sono scesi dall'auto e l'uomo ha estratto la pistola d'ordinanza e ha sparato. I proiettili hanno raggiunto la ragazza al petto e allo stomaco, uccidendola sul colpo. L'uomo ha poi lasciato l'arma accanto al corpo, con la canna infilata nel terreno, è risalito in macchina e si è diretto al commissariato di polizia di Formia dove si è costituito.

COMMENTA QUESTA NOTIZIA

Archivio Completo

Lavora da casa